Cuffie ‘noise cancelling’, meglio aperte o chiuse?

Le cuffie ‘anti rumore’ sono fra le più ricercate sul mercato. A giocare un ruolo di prim’ordine nell’utilizzo principale delle cuffie ‘noise cancelling’ interviene il contesto in cui vengono usate. Questo tipo di cuffie danno il meglio di sé in ambienti rumorosi, proprio perché è lì che serve l’isolamento acustico, è il caso di chi lavora in mezzo al frastuono, tipo i deejay o gli animatori turistici. Certo, le ‘noise cancelling’ si fanno sentire anche per il peso, essendo cuffie chiuse, ma non si può avere tutto e se rumore non si vuole sentire si dovrà pur scendere a qualche compromesso con la praticità.

Sul lato sonoro, le cuffie a cancellazione attiva del rumore privilegiano le basse frequenze e non sempre il suono ne beneficia, a differenza dei modelli aperti che, oltre a pesare di meno, garantiscono una maggiore fedeltà